Backlink cosa sono: [spiegazione completa]

Per rispondere alla domanda backlink cosa sono ci basta analizzare il significato della parola link e tra poco scoprirai il perché.

Un link è un collegamento, che si basa solitamente su un anchor text dalla quale, cliccandovi sopra, si accede ad un altro sito. Ormai tutti conoscono il significato della parola “link” infatti una volta che si clicca sopra di esso si va verso un’altra pagina.

Arrivati a questo punto è possibile rispondere alla domanda di backlink cosa sono. I backlink consistono in collegamenti che dovrebbero essere inseriti in maniera naturale ( più avanti capirai il perché ) dal webmaster. Questi link vanno a collegare la pagina di un sito con una pagina di un altro sito e vengono chiamati appunto backlink.

Link interno VS link esterno

Link interno VS link esterno

Entrambi i tipi di link sono importanti in quanto vanno a costituire insieme la strategia di link building di un sito web. Ad ogni modo esistono due tipi diversi di link: interni ed esterni.

Link interno: consiste in un collegamento ipertestuale che collega due pagine all’interno dello stesso sito. Ad esempio potrei linkarti in questo testo un collegamento che va ad un altro articolo di approfondimento.

Link esterno: consiste in un collegamento ipertestuale che collega due pagine di due siti diversi. Ad esempio da lorenzomariani.site potrei inserire un link che rimanda a Wikipedia, tanto per fare un esempio. Dal momento in cui ho linkato Wikipedia dal mio sito e che quindi, Wikipedia stesso riceve il mio link, può essere classificato come un backlink.

Nell’esempio qui sopra, ho inserito un backlink a Wikipedia semplicemente con un link. Questo tipo di link viene chiamato backlink.

Tipi di link: dofollow o nofollow

Bisogna poi parlare della differenza tra due link. Se infatti agli occhi degli utente un link è sempre un link, da dietro le quinte, nel backend della scrittura dell’articolo possiamo trovare delle differenze tra link dofollow e no follow.

Nello specifico posso affermare che:

Link dofollow: Un link dofollow è un link che aiuta in termini di SEO passando l’autorità del sito di origine al sito di destinazione. Questo passaggio di autorità è chiamato “link juice”. L’acquisizione di backlink dofollow aiuterà a migliorare l’autorità di dominio di un sito Web o la valutazione del dominio, che a sua volta aiuta a migliorare il ranking delle parole chiave.

Link nofollow: uUn collegamento nofollow, o backlink, è un collegamento che non trasmette autorità al sito Web a cui si collega. Questi link non aiutano in termini di SEO.Per creare un collegamento nofollow, aggiungi rel=”nofollow” al codice quando ti colleghi a un sito web.

Ovviamente tra questi due tipi di link è molto più importante il dofollow in quanto trasferisce l’autorità di dominio alla pagina del sito che lo riceve.

Backlink: sono tutti positivi?

Ovviamente ricevere un backlink fa sempre piacere, significa che qualcuno che sta scrivendo un articolo ci menziona nel suo testo per un lavoro che abbiamo fatto, quindi si deduce che tale lavoro sia stato apprezzato. Ma ovviamente non tutti i link hanno la stessa importanza e portano lo stesso beneficio.

A volte succede che si viene linkati da dei siti dannosi, penalizzati o comunque malvisti da Google. Altre volte invece si può essere linkati da dei siti autorevoli e questo è un fattore super positivo agli occhi di Google.

Quindi bisogna sempre monitorare quale sito ha deciso di linkarci. Nel caso di un sito autorevole si potrebbe rispondere con un grazie al proprietario, nel caso del sito dannoso invece si può interrompere il collegamento dalla search console, così da eliminare ogni “affare in comune”.

Backlink: perché sono importanti

Ora che abbiamo visto e risposto alla domanda backlink cosa sono è importante chiarire il perché sono così importanti e perché molti proprietari di siti web ambiscono ad averne un’infinità.

In poche parole una volta che un sito riceve molte menzioni (link) da parte di altri siti, diventa più autorevole agli occhi di Google. Tradotto in altri termini, permette al sito web di scalare delle posizioni per certe parole chiave nella serp di Google.

Questo perché? Perché Google ragiona che ” se questo sito X è stato linkato dal sito Y, allora essendo X un sito autorevole nel suo settore, significa che il sito Y lo è altrettanto, allora è giusto premiare il sito Y”.

Questo banalmente è il ragionamento che fa Google con il suo algoritmo, per questo è importante ricevere molti backlink all’interno dei propri articoli e soprattutto backlink che siano di qualità.

Fattori che influenzano la qualità del link nei motori di ricerca

Fattori che influenzano la qualità del link nei motori di ricerca

Ovviamente la qualità del link non dipende solamente dal sito che lo crea, ma da tutta un’altra serie di fattori: osserviamoli insieme!

1. Età del link

Ovviamente il motore di ricerca Google preferisce i link nuovi rispetto a quelli che vecchi.

2.Anchor Text

L’anchor text (testo di ancoraggio) è la parte a cui viene “attaccata” al link, sarebbe il testo che poi una volta che viene inserito il link, diventa link. Questo anchor text deve sembrare naturale agli occhi di Google. Se viene percepito come forzato perché magari è stato fatto a pagamento potremmo ricevere una penalizzazione al nostro sito.

3. Autorevolezza della risorsa

Questo consiste da che sito web riceviamo il collegamento. Se ad esempio lo riceviamo da “Il resto del Carlino” allora Google considererà il nostro contenuto come di valore.


4. Numero di link della pagina risorsa

Se la pagina di destinazione del backlink ha dei link che puntano a dei siti di scarso valore, il valore del backlink che abiamo ricevuto avrà anch’esso uno scarso valore.

5. Link da più risorse

Se la nostra pagina che riceve dei backlink li riceve da più siti e non solamente da un solo sito allora sarà percepito agli occhi di Google come un contenuto di valore.

6. Forma del link

Un link può assumere forme diverse, queste sono le principali in ordine di rilevanza:

  • link testuali
  • link all’interno dell’immagine
  • link tramite javascript

Questi sono i principali criteri con cui viene valutata “la bontà” di un link.

Come conoscere i backlink del proprio sito

Per conoscere i backlink del proprio sito è bene utilizzare strumenti appropriati, strumenti che siano in grado di darci la risposta che cerchiamo. Uno di questi è Semrush: questo è uno strumento di web marketing a 360 gradi.

Ci basterà infatti cliccare su panoramica dominio e digitare il nome del dominio

Panoramica dominio

a questo punto clicchiamo invio e Semrush ci darà i risultati che vogliamo

Backlink Lorenzo Mariani

In questo caso essendo il mio sito web creato da poco ha un solo backlink, ma tranquillo/a, ci sto lavorando 🙂

Come ottenere backlink per il proprio sito web

Ottenere backlink è il sogno di molti ed anche il mio, ci permette infatti di acquisire autorevolezza agli occhi di Google e di scalare velocemente le posizioni all’interno della serp. Ma la domanda è:”come si ottengono?”

Ottenerli non è ne facile ne difficile, diciamo che basta volerlo! Ora ti indicherò alcuni metodi che utilizzo io o che utilizza la gente in generale per ottenere dei backlink: iniziamo!

1. Fatti linkare dai tuoi fornitori

Se vendi dei prodotti di altre aziende solitamente il loro sito web ha una sezione come “rivenditori” o “dove acquistare”. Assicurati di essere presente in quell’elenco ed in caso contrario, fatti immediatamente inserire!

2. Scrivi un guest post

Scrivere un guest post significa questo: ci sono due siti web dello stesso settore. Uno è più autorevole e l’altro lo è di meno. Il proprietario del sito web meno autorevole chiede al proprietario del sito più autorevole di scrivere un articolo per lui. Una volta che l’articolo sarà pubblicato sul sito web più autorevole, conterrà un link che rimanda al sito web meno autorevole.

In questo caso da una parte abbiamo fatto un favore al proprietario del sito, in quanto abbiamo scritto per lui. Dall’altra invece riceviamo un link.

Per farlo ti basta andare sulla sezione “contatti” dei siti web che ti interessano e iniziare a contrattare per il guest post con il proprietario del sito.

3. Acquista backlink

Ora, devi essere molto cauto con quello che sto per dirti. Ovviamente dietro ai link ci sono moltissimi soldi che girano e persone hanno costruito un vero e proprio business su di essi. Quello che dovrai fare tu è scegliere un’agenzia SEO competente che con un abbonamento mensile ti faccia acquisire link ad un prezzo contenuto.

Non acquistare mai pacchetti da 500 link insieme. Google se ne accorgerebbe e ti andrebbe a penalizzare. Piuttosto fai si che avvenga con naturalezza e qui, entra in gioco anche la serietà dell’agenzia con cui deciderai di avviare la collaborazione.

Conclusioni sui backlink

In questo articolo ti ho spiegato per filo e per segno i backlink cosa sono. Spero che questo articolo ti sia stato utile, in caso positivo non esistare a commentarlo o a condividerlo!

Ricordati di dare un’occhiata ai miei servizi oppure scarica una delle mie guide, posso aiutarti con il tuo business online!

Lorenzo Mariani
Lorenzo Marianihttps://lorenzomariani.site
Sono Lorenzo Mariani, laureato in Psicologia. Dal 2018 mi occupo di online marketing e di investimenti. Grazie alla mia esperienza fornisco indicazioni e consigli utili a risolvere i problemi più comuni legati a queste attività. Ho a cuore il tempo che i miei lettori dedicano a leggere i miei articoli, pertanto dedico sempre il massimo sforzo e professionalità.

Hai bisogno di aiuto?

Guarda i miei servizi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui