Bassa autostima: come credere in sé stessi

Una bassa autostima è sinonimo di scarsa fiducia in sé stessi. Infatti Wikipedia definisce l’autostima come

L’autostima è il processo soggettivo e duraturo che porta il soggetto a valutare e apprezzare se stesso tramite l’autoapprovazione del proprio valore personale fondato su autopercezioni. La parola autostima deriva appunto dal termine “stima”, ossia la valutazione e l’apprezzamento di sé stessi e degli altri.

È infatti l’opinione che abbiamo di noi stessi: può essere positiva oppure negativa, comportando una bassa autostima. Va da sé che questo fattore sia molto importante nella nostra vita in quanto ci aiuta ad affrontare compiti e sfide nella vita di tutti i giorni. Inoltre autostima significa anche: credere di meritare amore e dare valore ai propri pensieri, alle proprie azioni, ecc.

Infatti l’autostima non va ad incidere solamente il modo in cui ti tratti, ma condiziona anche il modo in cui gli altri ti trattano.

Segnali di scarsa autostima

Segnali di scarsa autostima

Una bassa autostima, senza ombra di dubbio va a condizionare i pensieri e le azioni di una persona. A volte i segni possono essere più evidenti mentre altre volte, più sottili. Alcune persone con bassa autostima parlano negativamente di sé stesse, mentre altre fanno di tutto per assicurarsi che le altre persone stiano bene.

In entrambi i casi, questo approccio può avere delle conseguenze negative sulla vita di chi ha una bassa autostima.

Di seguito elencherò alcuni segni comuni di chi ha una scarsa autostima.

1. Poca fiducia

Può sembrare scontato, ma non lo è. Chi ha una bassa autostima ha una scarsa fiducia in sé stesso. Ciò implica che la persona, ogni volta che si trova ad affrontare delle situazioni difficili oppure strane, crederà di non potercela fare in quanto non si sente sufficientemente preparato con i propri mezzi. Ovviamente questa situazione va ad incidere sul benessere generale della persona in quanto quest’ultima, credendo di non potercela fare, non ce la farà realmente in determinate situazioni. Questo quindi porterà ad abbassare ulteriormente la fiducia che nutre nei propri confronti. La cosa più importante è spezzare questo meccanismo auto limitante e tornare a credere nei propri mezzi.

2. Mancanza di controllo

Le persone con una bassa autostima sentono di non avere il controllo sulla propria vita e sulle cose che li riguardano. Potrebbe dipendere dal fatto che abbiano poca convinzione riguardo la loro capacità di cambiare il mondo delle cose che li circonda. Credono che ogni cosa dipenda dall’esterno, pertanto si sentono impossibilitati di far cambiare qualcosa dall’interno. Infatti nel momento in cui una persona ha una alta autostima, sente di poter cambiare le cose intorno a sé e pertanto riuscirà a migliorare tutte quelle situazioni che non la fanno stare bene.

3. Confronto sociale negativo

A volte il confronto sociale può migliorare il pensiero che una persona ha di sé stessa. Tuttavia, anche il confronto con gli altri se effettuato in maniera scorretta, può comportare un abbassamento dell’autostima. Infatti solitamente queste persone fanno dei confronti verso l’alto, cioè si mettono a confronto di persone che oggettivamente, sono meglio di loro in qualche ambito della vita. Questo quindi non fa altro che aumentare la loro credenza di non valere nulla o poco. Sarebbe invece utile fare dei confronti verso il basso, cioè confrontarsi con qualcuno di cui si sa, obiettivamente siamo meglio noi in un determinato ambito della vita. Questo fa accrescere la nostra autostima.

4. Problemi a chiedere ciò di cui hai bisogno

Essendo che le persone con una bassa autostima non hanno fiducia in sé stesse, può capitare che non si sentano di meritare l’aiuto anche quando ne avrebbero bisogno. Sentono di non meritarsi aiuto, in quanto secondo loro valgono poco o nulla. Potrebbero inoltre sentirsi imbarazzati oppure in imbarazzo nel richiedere una richiesta d’aiuto, anche quando spetterebbe loro di diritto.

5. Preoccupazione ed insicurezza

Dopo aver preso una decisione, le persone con una bassa autostima sentono di non aver fatto la cosa giusta, oppure pensano di aver sbagliato. Dubitano delle proprie scelte e si affidano in maniera eccessiva al pensiero degli altri. Questo modo di fare, può portare ad una serie di dubbi e ripensamenti che rendono difficile per l’individuo prendere decisioni in merito alla propria vita.

6. Difficoltà ad accettare feedback positivi

Una bassa autostima è correlata al non saper o poter accettare i complimenti o i feedback positivi che ci danno le altre persone. Questo feedback positivo è accolto con timore e mancanza di fiducia, dubbi sulla sua autenticità. Pensano di non meritare questo complimento e che la persona che ha generato questo complimento stia in realtà facendo il doppio gioco.

7. Dialogo interiore negativo

La bassa autostima fa si che le persone, all’interno del dialogo interiore che hanno con sé stesse, si focalizzino solo sugli aspetti negativi, trascurando quelli positivi. C’è un’eccessiva attenzione data verso gli aspetti negativi del sé che possono essere sia a livello fisico che mentale oppure di personalità. Non c’è modo di focalizzarsi sugli aspetti positivi e belli di una persona.

8. Paura di sbagliare

Poiché queste persone nutrono una bassa autostima, hanno paura di sbagliare nel mentre stanno svolgendo un qualsiasi compito. Quindi potrebbero decidere di non provarci neanche a farlo, oppure di fermarsi appena iniziato per paura o per timore. Le persone potrebbero inventarsi scuse riguardo alla difficoltà del compito per trovare delle giustificazioni alle loro mancanze.

9. Scarsa prospettiva

Le persone con bassa autostima non hanno in mente un futuro roseo. Al contrario, non hanno alcuna aspettativa per il futuro e se ce l’hanno, credono sia negativo, brutto. Questo discorso rientra un po’ nell’ottica dell’autosabotaggio: quando una persona fa di tutto per non raggiungere l’obiettivo, autolimitandosi.

10. Cercare di piacere a tutti

Piacere alle persone in maniera eccessiva può essere tranquillamente un altro fattore di bassa autostima, in quanto si cerca il consenso degli altri dimenticandosi il proprio. Al fine di ottenere delle conferme esterne, le persone con una bassa autostima faranno di tutto per assicurare e garantire il benessere delle altre persone. Questo implica che la persona vada inevitabilmente a trascurare i propri bisogni al fine di accontentare e compiacere gli altri.

Impatto della bassa autostima

Impatto della bassa autostima

La ricerca afferma che una bassa autostima è legata ad alcuni problemi di natura mentale, vediamo insieme quali:

  • Ansia
  • Problemi alimentari
  • Sofferenza emotiva
  • Attacchi di panico
  • Comportamenti rischiosi 
  • Disturbo d’ansia sociale 
  • Uso di sostanze
  • Fatica

Avere una bassa autostima potrebbe portarti a sviluppare inoltre problemi di ansia e depressione. Avere una bassa autostima rende inoltre le persone più sensibili ai feedback negativi ed al rifiuto. Mentre invece una persona con una buona autostima è in grado di superare un feedback negativo in quanto è consapevole del proprio valore.

Come far fronte ad una bassa autostima

La bassa autostima può mettere a dura prova la tua condizione psichica, pertanto è importante adottare tutte quelle misure che si possono adottare al fine di cambiare in meglio questa situazione. Generalmente per aumentare la propria autostima bisogna intraprendere un percorso lungo, composto da piccoli obiettivi che si raggiungono giorno dopo giorno. Allo stesso tempo però esistono delle strategie che puoi mettere in pratica sin da subito al fine di aumentare quella che è la tua autostima.

1. Sviluppa il sentimento della fiducia

Trascorri ogni giorno della tua vita pensando a cose positive. Ricordati di quella situazione che hai dovuto affrontare in passato ma che allo stesso tempo hai superato con le giuste difficoltà. Cambia l’immagine che hai di te, focalizzati sui tuoi successi e abbandona i tuoi fallimenti. Abbi fiducia nelle tue capacità.

2. Prenditi cura di te stesso

La scarsa autostima a volte può farti sentire come se non meriti cure e considerazione. Questo è assolutamente falso, quindi se hai trascurato il tuo corpo, riprenditi quei momenti che ti spettano di diritto. Rilassati e prenditi cura di te, perché te lo meriti.

3. Ottieni supporto esterno

Condividi i tuoi sforzi e le tue paure con una persona fidata. Potrebbe essere un amico, un parente, oppure uno psicoterapeuta. Ciò che conta non è con chi tu ti confidi ma il fatto stesso che ti sei confidato in quanto indica che sai di meritare l’aiuto di cui hai bisogno. Sta facendo quindi passi da gigante.

Come costruire l’autostima

Come costruire l'autostima

Per accrescere e migliorare la tua autostima, ci sono cose che puoi fare sin da subito, tra cui:

1. Notare i tuoi pensieri

Inizia a pensare a tutti i pensieri negativi che in automatico occupano spazio all’interno della tua mente. Quindi ogni volta che ti accorgi di provare dei pensieri negativi, sostituiscili immediatamente con dei pensieri positivi.

2. Perdona te stesso

Se continui a rimuginare sugli errori ed i fallimenti commessi in passato, non riuscirai mai a focalizzarti su tutti i successi che hai avuto. Quindi smetti di pensare alle cose negative e focalizzati solo su quelle positive.

3. Accetta te stesso

Devi abbandonare l’idea della perfezione. Nessuno è perfetto. Quello che puoi fare tutti i giorni però è lavorare duramente per raggiungere la migliore versione di te.

4. Valorizza te stesso

Dai spazio nella tua mente a tutti i pensieri positivi ed inizia a pensare a quanto sei stato bravo quella volta, oppure a tutte le tue caratteristiche positive e punti di forza.

Modi per aumentare l’autostima

Ecco qui una serie di consigli pratici ed utili che puoi attuare sin da subito per aumentare la tua bassa autostima:

  • Fai qualcosa che ti faccia stare bene.
  • Rimani fisicamente attivo: l’esercizio può aiutare a migliorare l’umore.
  • Pensa a qualcosa in cui sei bravo.
  • Tieni un diario della gratitudine .
  • Sfida un pensiero negativo.
  • Trascorri del tempo con persone che ti fanno sentire bene con te stesso.
  • Volontariato per aiutare gli altri.
  • Ricorda che tutti commettono errori.
  • Festeggia i tuoi successi, sia i grandi che i piccoli traguardi.

Considerazioni personali sulla bassa autostima

Dal mio punto di vista se non si fa un lavoro approfondito su sé stessi, è normale avere una bassa autostima. E questo perché fondamentalmente nessuno ci insegna come valorizzare noi stessi. Ma dal momento in cui ci accorgiamo che qualcosa non va, è importante cambiare la direzione della nostra vita finché siamo in tempo. Infatti cambiando la concezione che abbiamo di noi stessi cambieremo anche i livelli di autostima.

Conclusioni sulla bassa autostima

In questo articolo abbiamo parlato della bassa autostima e di tutte le strategie che puoi utilizzare al fine di migliorarla.

Ricordati di dare un’occhiata ai miei servizi oppure scarica una delle mie guide, posso aiutarti con il tuo business online!

Ps: ricordati di dare un’occhiata ai miei strumenti:

Lorenzo Mariani
Lorenzo Marianihttp://lorenzomariani.site
Sono Lorenzo Mariani, laureato in Psicologia. Dal 2018 mi occupo di online marketing e di investimenti. Ho avuto modo di sperimentare qualsiasi tipo di business online, fino a trovare quello che più mi piace: il blogging. Amo scrivere articoli per aiutare le persone a risolvere i loro problemi. Ogni contenuto è frutto di impegno ed è originale, pertanto non troverai mai informazioni copiate da terzi. Dedico il massimo impegno in ogni cosa che faccio, pertanto se apprezzi il mio lavoro, contattami per scambiare 4 chiacchiere.

Articoli Consigliati

7 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui