Come trovare lavoro su LinkedIn: finalmente spiegato

Se ti stai domandando come trovare lavoro su Linkedin, ti trovi nel posto giusto. Infatti ho esperienza diretta su quest’argomento e soprattutto conosco fisicamente delle persone che sono riuscite a trovare lavoro tramite questo social network.

Premetto che non sarà facile ed immediato. Se infatti confrontiamo il processo di ricerca di lavoro su Linkedin con quello di un’agenzia interinale, beh cambia completamente.

Non so se ti sia mai capitato di rivolgerti ad un’agenzia del lavoro, beh lì il tutto avviene molto più in fretta. Nella mia esperienza, quando cercavo lavoro mi sono iscritto a: Manpower, Randstad, GiGroup ed OpenJobMatis. Una volta che avevano registrato i miei dati ed il mio curriculum non ci hanno messo troppo tempo a propormi ad oltranza offerte di lavoro. All’epoca andava più che bene visto che facevo l’università ma poi le aspettative sono cambiate ed insieme ad esse anche i sogni.

Infatti, il problema di queste agenzie qual è: riescono a trovarti lavoro in maniera eccelsa se stai cercando delle posizioni base come operaio o magazziniere. Se invece cerchi delle posizioni lavorative più qualificate come ad esempio ingegnere, beh rivolgersi a loro potrebbe non essere la strada giusta da intraprendere.

Immagino quindi che se ti stai domandando ” come trovare lavoro su Linkedin ” significa che sei specializzato in un determinato ambito lavorativo. Inoltre, piuttosto che aspettare che l’offerta di lavoro caschi dal cielo come in molti si aspettano, ti stai mettendo in maniera proattiva per ottenerla.

Quindi il mio intento è quello di aiutarti a trovare un lavoro e possibilmente, quello che ti piaccia.

Iniziamo subito!

Perfeziona il tuo profilo Linkedin

Può sembrare una cosa da niente ma avere un profilo Linkedin curato può fare la differenza tra un’assunzione ed il rimanere senza lavoro. Quindi seguiamo una checklist di cose da fare prima di capire come trovare lavoro su Linkedin.

#1 Modifica il tuo URL

Quando crei il tuo profilo Linkedin, l’URL che ti sarà assegnato di default avrà questa dicitura, su per giù.

https://www.linkedin.com/in/nome-cognome-63hg93746/

mentre noi vogliamo trasformarlo in:

https://www.linkedin.com/in/nome-cognome

Per farlo, ti basterà seguire questi passaggi:

  1. Clicca sull’icona Tu nella parte superiore della tua home page di LinkedIn.
  2. Clicca su Visualizza profilo.
  3. Clicca su Modifica il profilo pubblico e l’URL sulla destra.
    • Verrai reindirizzato alla pagina delle impostazioni del profilo pubblico.
  4. In Modifica URL personalizzato sul lato destro, fai clic sull’icona  Modifica accanto a URL del profilo pubblico.
  5. Digitare o modificare l’ultima parte della nuova personalizzazione URL del profilo pubblico nella casella di testo.
  6. Clicca su Salva.

Trovi maggiori informazioni sul sito ufficiale di Linkedin

#2 Cura l’immagine del profilo

Curare l’immagine del profilo è fondamentale. Infatti, nessuno darà mai fiducia ad un account che ha un’immagine del profilo non curata o peggio ancora, non ce l’ha. Ciò che vogliamo fare quindi, è trasmettere un senso di trust al recruiter che visiterà il nostro profilo. Ora ti allego lo screenshot che mostra come si presenta la mia .

Foto del
Foto del profilo

Come foto del profilo ho messo quella di quando mi sono laureato perché al momento non ho tempo di farne altre professionali. Se hai una tua foto, cerca di inquadrare il tuo viso sorridente, magari quando indossi una camicia ed una giacca.

L’ideale sarebbe quello di avere una foto che rappresenti il tuo lavoro. Pensiamo ad esempio ad un chimico. Beh la sua immagine del profilo me la immagino con la camicia, poi sopra il camicie ed infine gli occhiali grossi da protezione. Questa foto ipotetica rappresenterebbe al meglio chi è e cosa fa quella persona.

L’immagine del profilo è molto importante quando vuoi trovare lavoro su Linkedin.

#3 Curiamo la copertina

Per quanto concerne la copertina, fa si che rappresenti la tua persona. Oppure, potresti fare quello che ho fatto io, ossia inserire un’immagine che descrive di che cosa ti occupi. Alla fine dei conti non è così importante cosa tu ci metta, però visto che di default c’è, allora meglio sfruttarla. Potresti anche inserire un testo con una call to action, del tipo “visita il mio sito” oppure “contattami”. Ovviamente il tutto abbellito da una buona grafica.

Una volta curato l’aspetto visivo del tuo profilo, bisognerà passare alla presentazione di te stesso.

#4 Presentiamoci al meglio

Linkedin ci mette a disposizione un piccolo spazio dove poter descrivere chi siamo e che cosa facciamo. Questa, è una sezione del profilo davvero importante. Infatti ci è concessa la possibilità di descrivere noi stessi in maniera pubblica, così che chiunque possa scoprire maggiori informazioni sulla nostra persona.

Presentiamoci al meglio
Presentiamoci al meglio

Come puoi vedere dall’immagine, ho inserito innanzitutto una descrizione delle fasi “salienti della mia vita”. Ad ogni anno, corrisponde una cosa che ho fatto, in modo tale che il recruiter abbia chiaro quale sia stato il mio percorso. Inoltre, ho volutamente omesso qualsiasi informazione non in linea con il lavoro che svolgo: non ho parlato delle stagioni estive o di quando lavoravo in fabbrica.

#5 Esperienze lavorativa

Nel mio caso, ho messo solamente le esperienze relative alla mia area di lavoro. Della serie: se stai cercando lavoro come ingegnere gestionale, non ha senso mostrare sul tuo curriculum o profilo che hai lavorato al ristorante. Piuttosto inserisci un tirocinio che hai fatto, uno stage relativo all’area di lavoro che ti interessa oppure un tuo progetto personale.

Ovviamente non c’è nulla di sbagliato ad aver fatto dei lavori “umili” o altro, anzi ti fa onore. Essendo però che su internet l’attenzione è limitata, noi non vogliamo annoiare il recruiter con informazioni superficiali. Piuttosto, una volta che ci contatterà incuriosito dal nostro profilo, potremo allora dirgli che abbiamo lavorato al ristorante, in magazzino, etc.

#6 Formazione

Poi, per quanto riguarda la formazione, beh è importantissima. Che il famoso pezzo di carta non serva è niente, oltre che essere pura follia è una frase che si dice per comodità.

Ovvio, se fai un lavoro autonomo a nessuno interessa la tua qualifica. Ma se stai cercando lavoro su Linkedin, la laurea sarà un valore aggiunto nei confronti dei tuoi avversari. Quindi nel caso tu ce l’abbia, non dimenticare di inserirla sul tuo profilo.

Un’altra cosa che ho notato è che nelle aziende grandi e per grandi si intende di minimo 500 dipendenti, l’esperienza all’estero conta moltissimo. Quindi se hai fatto degli studi all’estero, dei corsi, un Erasmus, o qualsiasi altra cosa, ricordati di inserirla che è importantissima!

#7 Competenze

Le competenze sono fondamentali e bisogna sfruttare bene questo spazio che Linkedin ci concede. Quindi, non metterne 500. Inserisci solamente quello in cui sei veramente bravo e che se ti chiedessero di dimostrargli che lo sai fare, non ci faresti figuracce. Nel caso in cui tu abbia esperienza ventennale su un determinato settore, allora è giusto che tu inserisca tutte le competenze che hai acquisito. Se invece ti sei appena laureato in X, non è intelligente inserire 50 competenze in quanto nessuno crederà che tu sappia veramente fare tutte quelle cose.

Poi magari le sai fare veramente eh, però se tu fossi un recruiter ti fideresti di un neo laureato che dice di essere un campione in un determinato ambito e che sa fare tutto? Io no.

Bene, ora è arrivato il momento di capire come trovare lavoro su Linkedin!

Potrebbe interessarti anche:

Come proporsi alle aziende su Linkedin

Una volta che ti sarai assicurato che il tuo profilo è ben curato, allora è arrivato il momento di proporsi alle aziende e trovare lavoro su Linkedin. Ma come si fa tutto questo?

Vediamolo subito!

La prima cosa che devi fare è recarti sulla home del tuo profilo e cliccare sull’icona “lavoro”, in alto.

Come proporsi alle aziende su Linkedin
Come proporsi alle aziende su Linkedin

Ora, se ci fai caso in alto a sinistra c’è una barra che ti permette di ricercare dei lavori specifici. Ipotizziamo che io sia interessato a lavorare come SEO specialist, che tra l’altro è quello che faccio in agenzia. Quindi, mi basterà scrivere “seo” e vedere cosa esce fuori.

Cerco lavoro
Cerco lavoro

Bene, sono usciti fuori dei risultati. Come puoi vedere, Linkedin mi permette di settare numerosi filtri, cosa che ti consiglio caldamente di fare.

Infatti, nel momento in cui ti piacerà lavorare in Italia, allora inserirai la località Italia. Se invece parli delle lingue straniere e ti piacerebbe trasferirti, allora inserirai la località che più ti attira.

Ora che ipoteticamente ho trovato l’azienda dei miei sogni, non mi resta che contattarla.

Candidatura su Linkedin
Candidatura su Linkedin

Ecco, una volta che ho selezionato l’offerta di lavoro, c’è un pulsante blu che dice “candidati”. Mi basterà cliccarlo per poi inviare la mia candidatura sul sito ufficiale dell’azienda. In altri casi invece, ci sarà la candidatura semplice. Ciò significa che sarà più veloce in quanto Linkedin inserirà tutti i nostri dati in automatico.

Ora, questi sono i passaggi fondamentali per inviare una candidatura.

Ma si può sapere come si ottiene realmente un’assunzione? Certo!

Come essere realmente assunti su Linkedin

Per trovare lavoro su Linkedin devi essere veramente convinto di poterci riuscire. Non sto scherzando. Se pensi di inviare 10 curriculum e di essere assunto, beh sappi che non è così. Il processo di assunzione è veramente complicato in quanto solitamente su Linkedin si trovano dei professionisti. Non stiamo parlando di fare dei lavori comuni, dei lavori che imparerebbe chiunque nel giro di due ore.

Su Linkedin ci sono fior e fior di testoni. Gente veramente brava che sa quello che dice. Quindi, per essere assunto e trovare lavoro su Linkedin devi avere qualcosa in più degli altri. Da qui non si scappa. Ovviamente in questo caso sto parlando di lavori full time. Non sto parlando di “volontariato”, come lo chiamo io, cioè di stage e compagnia bella.

Se sei un neolaureato, allora ti basterà rispondere agli annunci di stage e tirocini vari da 300€ al mese ma è questo quello che vuoi?

Io credo che se stai cercando lavoro su Linkedin e non in maniera “tradizionale” è perché conosci veramente il tuo valore. Il problema è che ci sono una marea di persone brave quanto noi ed altre che sono addirittura più brave. Quindi, che bisogna fare? Come bisogna comportarsi?

Vediamolo subito!

#1 Verticalizzazione

Per verticalizzazione si intende che di un determinato ambito, tu sappia un po’ di tutto ma che sia bravissimo in una cosa soltanto. Per esempio, sei un programmatore? Bene, dovresti conoscere la maggior parte dei linguaggi di programmazione ma essere altamente specializzato in uno o due al massimo. Gli annunci di lavoro, solitamente sono molto specifici. Quello che succede la maggior parte delle volte è che le persone si candidino solo perché pensano “si, questo argomento rientra tra quello che ho studiato”. Bene, e quindi? Non si tratta di conoscerlo a grandi linee ma di saperlo a memoria. Se tu fossi un’azienda che sta cercando un programmatore in Javascript, ti aspetteresti di ricevere delle risposte da dei programmatori Javascript, no Python.

#2 Less is more

Less is more
Less is more

Ho visto alcuni curriculum di “persone comuni” lunghi 10-15 pagine. Ma chi sei il presidente del consiglio? Non serve mica scrivere ogni passaggio della tua vita. Di nuovo, se tu fossi il recruiter che sta cercando un chimico esperto nell’area X e quando ti inviano il curriculum, vedi che il chimico che si è candidato ti parla della sua esperienza come bagnino o cameriere, ma che te ne può importare?

Bisogna mettersi nei panni dei recruiter che impazziscono letteralmente a leggere una marea di informazioni che non c’entrano niente con il lavoro per cui stiamo facendo domanda. Ad esempio il mio, nonostante non l’abbia quasi mai utilizzato è di una sola pagina. Al suo interno sono racchiuse le principali informazioni, non ho bisogno di descrivere ogni momento della mia vita. Anche perché così toglierei la curiosità naturale del recruiter di scoprire più cose su di me. Per cui, limitati alle informazioni necessarie e soprattutto, di valore. Così facendo avrai molte più probabilità di trovare lavoro su Linkedin.

#3 Dai qualcosa in più

Qual è la differenza tra un ingegnere laureato nell’università X ed uno laureato nell’università Y? Tranne che in alcuni casi dove si parla di Harvard o Oxford, non fa alcuna differenza. Quindi perché dovrei assumere il primo ingegnere piuttosto che il secondo? Che valore aggiunto ha? Per valore aggiunto si intende qualsiasi cosa “extra” che tu abbia fatto. Se come ingegnere, hai creato una startup oppure hai collaborato con qualcuno di importante è sicuramente una cosa in più rispetto agli altri. Infatti non ti sei limitato a svolgere il compitino del “mi pagano per 8 ore ed io lavoro 8 ore” ma ti sei dato da fare anche da solo. Questo sicuramente è sinonimo di buona volontà ed intraprendenza e le aziende medio-grandi apprezzano queste due caratteristiche.

#4 Sii paziente

Come dicevo nei paragrafi precedenti, su Linkedin la competizione è molto alta. Ciò significa che per un solo posto di lavoro, possono candidarsi tranquillamente 500 persone. Per questo motivo è importante essere paziente e non mollare mai. Mano a mano che diventerai autorevole in quello che fai, portando dei valori aggiunti sul mercato, avrai la tua occasione. Quindi invia ad esempio tutti i giorni 10 candidature. Alla fine del mese avrai inviato 300 candidature. Magari di 300 aziende, ce ne saranno 40 che decideranno di contattarti per avere maggiori informazioni e proporti un colloquio. Di queste 40, solo 3 potrebbero essere realmente interessate al tuo profilo. Bisogna lavorare con la legge dei grandi numeri: più curriculum invii e maggiori sono le probabilità di essere assunto e di trovare lavoro su Linkedin.

Potrebbe interessarti anche:

Sei altamente specializzato? Guarda questo

Ci sono delle aziende dove sarebbe un sogno lavorare, sto parlando di: Amazon, Google e Facebook. Le big tech sono costantemente alla ricerca di profili super qualificati. Hai mai pensato di candidarti per loro? Nel caso tu fossi interessato, ecco qui i link ufficiali per fare domanda:

Ti avviso, la selezione è a dei livelli fuori dal normale. Non sarà per nulla facile essere assunti. Però credo che se fosse facile lo farebbero tutti, quindi perché non provarci?

Conclusioni su come trovare lavoro su Linkedin

In questo articolo abbiamo visto come trovare lavoro su Linkedin. Ovviamente non devi demoralizzarti se le aziende ignorano la tua candidatura: non si può piacere a tutti! Quindi insisti, persisti e alla fine lo otterrai.

Ricordati di dare un’occhiata ai miei servizi oppure scarica una delle mie guide, posso aiutarti con il tuo business online!

Lorenzo Mariani
Lorenzo Marianihttps://lorenzomariani.site
Sono Lorenzo Mariani, laureato in Psicologia. Dal 2018 mi occupo di online marketing e di investimenti. Grazie alla mia esperienza fornisco indicazioni e consigli utili a risolvere i problemi più comuni legati a queste attività. Ho a cuore il tempo che i miei lettori dedicano a leggere i miei articoli, pertanto dedico sempre il massimo sforzo e professionalità.

Hai bisogno di aiuto?

Guarda i miei servizi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui