Digital marketing competenze: quali sono?

Se ti stai domandando quali sono le competenze che si acquisiscono nel mondo del digital marketing, ti trovi nel posto giusto. Infatti, in questo articolo faremo chiarezza una volta per tutte su uno degli argomenti che è stato più manipolato dai venditori di corsi.

Digital marketing significa “marketing digitale” e fin qui ci siamo. Il punto è che parlare solo di digital marketing senza andare a vedere nello specifico che cosa esso sia, non significa assolutamente nulla.

Se ad esempio ti chiedessi “qual è la tua professione?” e tu mi rispondessi “sono un dottore”, in realtà non mi hai risposto.

Che significa “sono un dottore?” Sei un veterinario? Un oculista? Un chirurgo? Chi sei?

Stesso identico discorso vale per il digital marketing. Infatti quando si parla di digital ci si rifà ad una miriade di specializzazioni che poco più avanti scopriremo quali sono.

Ovviamente ad ogni specializzazione sono legate delle competenze. Per cui, maggiori competenze sviluppi in un determinato settore del digital e maggiori probabilità avrai di ottenere successo.

Quindi, iniziamo subito con lo scoprire quali sono le specializzazioni nel digital marketing!

Specializzazioni nel digital marketing

Il digital marketing, (come l’esempio del dottore) è una macro area che contiene molte aree al suo interno. Ciò significa che ogni professionista che si interfaccia in questo mondo gigantesco, dopo aver provato diverse strade decide di sceglierne una.

Lo stesso esempio avviene per un laureato in psicologia che dopo la triennale deciderà quale ramo specialistico approfondire.

Per poter decidere la specializzazione è però necessario avere una panoramica di tutto il settore e l’online marketing, non è escluso in questo.

Quindi, quali sono le specializzazioni e le competenze nel digital marketing?

1. Competenze del SEO

Competenze del SEO
Competenze del SEO

Il SEO è una figura fondamentale nel mondo del digital marketing. Il suo obiettivo è quello di generare il maggior traffico possibile dalla ricerca organica sui motori di ricerca. Ciò significa che ha un ampio bagaglio professionale che gli permette di analizzare molti dati del sito web che gestisce. Infatti, per i profani di internet, ciò che uno vede su un qualsiasi sito web è solamente il 10% di quello che c’è dietro. La vera spina dorsale del sito, la sua struttura SEO, la sua link building, autorità, etc. è tutta “roba” del SEO.

Competenze del SEO:

  1. Ottimizzare la struttura del sito
  2. impostare correttamente i tag
  3. impostare correttamente robots.txt e sitemap
  4. risolvere eventuali problemi di indicizzazione
  5. risolvere i problemi del site audit e backlink audit
  6. stabilire una strategia per raccogliere link naturali
  7. cercare keyword strategiche per cui competere
  8. ottimizzare la velocità del caricamento dei contenuti
  9. risolvere ogni eventuale problema di Google Search Console
  10. (in alcuni casi, se il SEO è anche copywriter, dovrà occuparsi della stesura degli articoli. Ovviamente, ottimizzati per i motori di ricerca)

Come si diventa SEO?

Per diventare SEO hai innanzitutto bisogno di studiare da persone che fanno questo lavoro da anni con risultati comprovati. A tal proposito, esistono numerosi blog e canali Youtube americani che trattano in maniera super professionale questo argomento. Dopo che avrai appreso le primissime nozioni di teoria ti consiglio di “buttarti” a testa bassa nella pratica e se sbaglierai, amen. Nessuno “nasce imparato” e soprattutto, non serve a niente la teoria se poi non la si applica.

2. Competenze dell’ADS specialist

L’ADS specialist oppure l’ADS manager è colui che si occupa di gestire la pubblicità a pagamento di un’azienda. Per pubblicità a pagamento non si intende solamente Google e Facebook ma anche native advertising. Il suo compito principale consiste nel guadagnare più soldi di quelli che l’azienda investe in pubblicità. Questo lavoro è “molto delicato” in quanto non sempre si viene messi nelle condizioni di creare una buona pubblicità. Vuoi perché il sito web non converte, perché il budget è basso oppure ci sono troppi errori in generale. A mio avviso, questa figura può passare in maniera molto veloce da essere considerato un supereroe ad essere la causa del fallimento di un’azienda. Gestendo il budget pubblicitario infatti, si prende in maniera più o meno giusta la responsabilità di riuscita di un’azienda.

Competenze dell’ADS specialist:

  1. Comprendere a livello “umano” la migliore strada per vendere un determinato prodotto/servizio
  2. impostare una strategia chiamata “funnel” per convincere gli utenti a diventare clienti
  3. saper utilizzare in maniera professionale le principali impostazioni di Facebook ADS e Google ADS
  4. gestire il budget e monitorare i KPI delle campagne
  5. cambiare strategia se le cose non funzionano
  6. testare molte combinazioni di copy e creative fino a trovare quelle che funzionano
  7. analizzare i dati delle campagne per capire cosa sta funzionando e cosa no
  8. impostare i principali sistemi di tracciamento dei dati tramite Pixel o Tag Manager
  9. saper creare dei report dettagliati sull’andamento della campagna

Come si diventa ADS specialist?

Per diventare ADS specialist devi come prima cosa comprendere il funzionamento base delle piattaforme pubblicitarie. Ci sono molti corsi gratuiti ed a pagamento che ne parlano. Successivamente, mano a mano che gestirai dei budget sempre più importanti e riuscirai a portare dei risultati concreti all’azienda, allora potrai definirti un ADS specialist. In linea di massima, puoi considerarti un esperto in ADS se hai gestito sui 50k di pubblicità.

Bene, ora vediamo altre competenze nel digital marketing.

3. Competenze Website developer

Competenze Website developer
Competenze Website developer

Il website developer è colui che sviluppa siti web, blog o e-commerce. Per sviluppo, non si intende necessariamente iniziare un progetto da zero. Anche perché un principio non scritto dell’informatica è “non perdere tempo scrivendo un codice che ha già scritto qualcun altro”. Infatti, solitamente qualunque website developer parte da uno scratch, cioè da una struttura base su cui poi si andrà a sviluppare tutto il lavoro. Ad ogni modo, ogni developer deve seguire alcune best practise che ormai sono standardizzate a livello globale. Ad esempio: ottimizzazione mobile, velocità, design, performance, etc.

Competenze del website developer:

  1. Sapere cosa sono e come funzionano gli hosting ed i domini
  2. interagire con funzioni avanzate del cPanel del proprio hosting
  3. impostare il protocollo di sicurezza SSL e configurare le impostazioni base del sito
  4. creare un’infrastruttura corretta del sito, soprattutto da un punto di vista SEO
  5. saper mettere mano al codice per risolvere dei problemi
  6. impostare un sistema di difesa anti-hacker
  7. ottimizzare tutte le prestazioni di caricamento dei contenuti
  8. avere un buon gusto a livello di design creando un’ottima interfaccia per l’utente

Come si diventa website developer?

Anche qui il percorso è lo stesso dei precedenti: studia e poi applica immediatamente. Per cominciare la tua carriera di sviluppatore web, ti consiglio di imparare ad utilizzare WordPress. La maggior parte dei siti web viene creata con questo CMS e ci sono milioni di persone che giornalmente preparano degli aggiornamenti e funzionalità aggiuntive. Se gestito bene, può dare veramente tanto al webmaster che lo utilizza. Se invece sei “un osso duro” dell’informatica e preferisci sviluppare i siti web con altri strumenti, non cambierà assolutamente nulla. Ciò che conta è solamente il risultato.

4. Competenze copywriting

Il copywriter è colui che scrive per vendere. Chi si occupa di scrittura in ambito web marketing, solitamente crea i copy delle inserzioni oppure delle schede dei prodotti. A volte, alcuni copywriter sono anche SEO. Ciò significa che non solo sono bravi a persuadere le persone ma sanno farlo anche in ottica SEO. Questo è assolutamente un MUST ed un punto in più rispetto agli altri copywriter. Ad esempio, un bravo copywriter potrebbe intercettare una richiesta dell’utente specifica del tipo “dove dormire a Milano” scrivendo un articolo su questa parola chiave. Alla fine dell’articolo, potrà inserire un link affiliato che rimanda a booking.com percependo di fatto una commissione.

Competenze copywriting:

  1. Saper scrivere bene, senza errori grammaticali, favorendo la comprensione del testo da parte del lettore
  2. ottimizzare il contenuto scritto e visivo in ottica SEO
  3. riuscire a capire i problemi della buyer persona di riferimento
  4. creare un testo ad hoc per la buyer persona
  5. trovare diversi angle per poter vendere lo stesso prodotto/servizio

Come si diventa copywriter?

In questo caso la dote della scrittura è per l’appunto una qualità individuale di ognuno di noi. Ci sono infatti delle persone che hanno un intelligenza umanistica superiore rispetto a quella matematica e di analisi. Ne consegue che una persona con doti comunicative di rilievo sarà molto più portato a diventare copywriter rispetto ad un matematico. In qualsiasi caso è sempre possibile acquistare dei libri sull’argomento, partecipare a corsi ma soprattutto, fare davvero molta, molta pratica.

Passiamo ora a vedere la prossima specializzazione nell’ambito delle competenze nel digital marketing.

5. Social media manager

Social media manager
Social media manager

Il social media manager è un lavoro che sognano moltissime persone. Infatti, viene spesso scambiato con il ruolo di chi si limita a postare delle immagini o video su Instagram “senza fare niente”. Beh, un vero social media manager, è molto di più. Ciò significa che dovrà avere competenze trasversali sia in ambito comunicativo che grafico. Vediamo ora insieme quali:

Competenze social media manager:

  1. Saper comunicare in maniera efficace
  2. riuscire a coinvolgere il pubblico
  3. creare grafiche e video accattivanti
  4. promuovere in organico i propri contenuti social
  5. creare un piano editoriale impostando una strategia di pubblicazione sul medio-lungo termine
  6. cercare collaborazioni con altre pagine o influencer
  7. gestire i feedback negativi degli utenti
  8. rispondere alle richieste dei clienti sulle pagine social

Come diventare social media manager:

per diventare social media manager dovrai avere delle nozioni base di: marketing, comunicazione e grafica. Il tuo compito sarà quello di riuscire a creare uno stile comunicativo in linea con il tuo pubblico di riferimento e del brand che rappresenti. Puoi allenarti creando una pagina su un tuo interesse, ad esempio il calcio. Testando varie strategie, quando avrai trovato quella che funziona allora a quel punto potrai replicarla anche per altre aziende. L’obiettivo del social media manager è quello di mantenere alto l’engagment della pagina su ogni post ed ovviamente, aumentare i follower e le vendite. Per cui deve essere molto attivo in termini di pubblicazioni stories, sondaggi, post, reel, etc.

Verticalizzati, ma non troppo

Come avrai avuto modo di intuire, in realtà è molto difficile riuscire a segmentare le varie professioni in quanto ognuna è collegata all’altra. Ad esempio, un ADS specialist non può non saper distinguere una grafica che converte da una che non converte. Un SEO non può non sapere come creare un articolo per un sito web. Un social media manager non può non sapere come creare una grafica accattivante.

Questa è una caratteristica del digital marketing: devi saper fare tutto ma devi essere bravissimo su una cosa specifica. In questo modo ogni volta che avrai un problema potrai guardare la situazione da molti punti di vista diversi, potendo scegliere quale soluzione adottare.

Per poter scegliere la professione che più ti si addice dovresti provarle tutte. Dico sul serio, un giorno scrivi un articolo, quello dopo crei una grafica, poi gestisci una campagna su Facebook ADS ed infine ti metti a sviluppare un sito su WordPress.

Vedi quello che ti piace di più, potrebbero anche piacerti tutti come nessuno, questo lo scoprirai solamente provando!

Vediamo ora come non ottenere le competenze nel digital marketing.

Come NON si diventa bravo nel digital marketing

Come NON si diventa bravo nel digital marketing
Come NON si diventa bravo nel digital marketing

Questo argomento mi sta molto a cuore in quanto troppe volte ho sentito parlare di: “io sono…” , “io faccio…” e poi quando vai a vedere, era tutto fumo. Per diventare una qualsiasi figura professionale sopracitata, non basta un giorno e neanche un mese.

NON ESISTE fare un corso di un guru ed il giorno dopo dire “Ehi tu, lo sai che io sono un esperto di Facebook ADS?” a quel punto, basta domandare :” Quanti soldi hai gestito? Quali risultati hai raggiunto? Per quali clienti hai lavorato? Qual è il tuo ROI?”

Ti assicuro che dopo queste domande, scapperanno tutti. La cosa mi sembra anche normale visto che sarebbe come dire “ho fatto un corso di massaggi quindi adesso sono un fisioterapista”.

Ma in che senso scusa?

Per cui, bisogna partire dal presupposto che è un lavoro a tutti gli effetti. Quindi si inizia con molta umiltà aprendo le orecchie e cercando di imparare quanto più possibile da chi ne sa più di noi. Una volta che si ottengono le informazioni sufficienti per partire, BAM, si va.

Senza se e senza ma. Sbaglia, impara, sbaglia di nuovo ed alla fine ci riuscirai. Una volta che si avranno ottenuto dei risultati comprovati, allora si potrà dire: “sono esperto in…” altrimenti no. Lo dico ovviamente per la reputazione di chiunque pensi che tutto questo sia un gioco.

Per cui, scegli una competenza nel digital marketing e portala avanti!

Non esiste una università del digital marketing. Questo significa che non c’è una formula scientifica comprovata da scienziati che attestano una determinata cosa. Ciò implica che l’unica via per dimostrare di essere “un esperto in” sono i risultati. Se dici di essere un SEO e sei posizionato quasi sempre #1 su Google, nessuno potrà affermare il contrario.

Conclusioni sulle competenze del digital marketing

In questo articolo, dedicato alle competenze del digital marketing abbiamo visto che esistono molte figure professionali che caratterizzano questo settore. Allo stesso tempo, per poter diventare una figura esperta in una di queste professioni, è necessario molto studio e molta pratica. Quindi il mio consiglio è di provarle tutte, per poi vedere quella che più ti piace e ti riesce.

Detto questo, ti auguro buona fortuna! Ricordati inoltre di dare un’occhiata ai miei servizi oppure scarica una delle mie guide, posso aiutarti con il tuo business online!

Lorenzo Mariani
Lorenzo Marianihttps://lorenzomariani.site
Sono Lorenzo Mariani, laureato in Psicologia. Dal 2018 mi occupo di online marketing e di investimenti. Grazie alla mia esperienza fornisco indicazioni e consigli utili a risolvere i problemi più comuni legati a queste attività. Ho a cuore il tempo che i miei lettori dedicano a leggere i miei articoli, pertanto dedico sempre il massimo sforzo e professionalità.

Hai bisogno di aiuto?

Guarda i miei servizi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui