Semrush cos’è [guida completa al miglior strumento di SEO]

Prima di dirti Semrush cos’è intendo presentarti questo fantastico strumento di marketing nel migliore dei modi, quindi iniziamo!

Semrush è una fantastica piattaforma che racchiude innumerevoli funzioni che ci permettono di rendere il nostro blog, un blog di successo: mi spiego meglio.

Hai mai sentito parlare di parole chiave? Devi sapere che ogni utente che visita il tuo sito o il tuo articolo tramite Google lo fa poiché ha digitato una parola chiave, chiamata anche keyword. Questa parola chiave o keyword deve essere inclusa all’interno dei tuoi articoli, in modo che tu possa farti trovare dagli utenti tramite Google.

Ovviamente non tutte le parole chiavi sono uguali tra loro: alcune portano maggiore traffico mentre altre sono più difficili da posizionare per via della concorrenza. Va da sé che per avere successo bisogna avere una lista di parole chiave profittevoli e con poca competizione.

Quindi Lorenzo, come faccio a scoprire quali parole chiavi utilizzare?

Semplice, oserei dire: ci pensa Semrush! Infatti nei prossimi paragrafi ti spiegherò esattamente Semrush cos’è e come lo puoi utilizzare nella tua strategia di marketing per il tuo sito web!

Semrush: che cos’è e come funziona

Come ti ho già anticipato nel paragrafo precedente, Semrush è un tool molto utile che ci aiuta a posizionare il nostro sito web indicandoci quali parole chiave targhettizzare. Nello specifico Semrush divide il suo set di strumenti in alcune categorie:

  • Analisi della concorrenza
  • Ricerca keyword
  • Creazione link
  • On page / tech SEO

In questo caso prenderemo una categoria alla volta ed andremo ad analizzare tutti gli strumenti contenuti all’interno di esse.

1. Analisi della concorrenza

La suite di strumenti del blocco analisi della concorrenza di Semrush ci permette appunto di spiare la concorrenza per quanto riguarda l’analisi del traffico e delle parole chiave. Con questi strumenti saremo infatti in grado di raccogliere informazioni sui nostri competitor e sfruttarle a nostro vantaggio, quindi andiamoli a vedere uno per uno!

Dashboard SEO

Dashboard SEO

Nella dashboard SEO puoi inserire il nome del tuo progetto. Solitamente si inserisce il nome del nostro sito web oppure del cliente che stiamo aiutando a posizionare il suo sito web. Dopodiché, una volta che abbiamo inserito i dati del nostro sito ci verranno fuori una serie di risultati e metriche. Come puoi vedere da questo screenshot, il mio pannello mostra nello specifico:

  • Autorità di dominio: indica quanto il tuo dominio è autorevole agli occhi di Google
  • Traffico organico: indica la quantità del traffico che ricevi dai visitatori tramite il motore di ricerca
  • Keyword organiche: indica il numero di parole chiave tramite le quali il tuo sito si posiziona
  • Keyword a pagamento: indica il numero di parole chiave a pagamento tramite le quali il tuo sito si posiziona
  • Backlink: indica il numero di link esterni di altri siti web che puntano al tuo sito.

Puoi considerare questa prima schermata come la panoramica del tuo sito web, nulla di più e nulla di meno.

Proseguiamo allora il nostro articolo su Semrush cos’è illustrandoti delle altre funzioni.

Panoramica dominio

Panoramica dominio

Il tool di panoramica dominio ci consente di fare una panoramica di tutti i siti web che vogliamo. Nello specifico in questo caso ho analizzato Amazon e mi da le seguenti informazioni: come al solito l’autorità di dominio, il traffico organico, quello a pagamento, il numero di backlink e la display advertising. Questo strumento è molto utile nel momento in cui decidiamo di analizzare un competitor. Serve infatti a darci una panoramica di come si sta muovendo il nostro concorrente. Riusciamo infatti con una sola ricerca a scoprire molte informazioni interessanti su di lui e riusciremo a trovare la presenza di eventuali punti deboli dove possiamo inserirci.

Analisi traffico

Analisi traffico

Il tool di analisi traffico, come dice il nome stesso, ci dà tutte quelle informazioni che possono essere utili riguardo il traffico che un sito web riceve. Nello specifico ci dirà:

  • Informazioni sul pubblico
  • Percorso sul traffico
  • Pagine migliori
  • Sottocartelle
  • Sottodomini
  • Distribuzione GEO
  • Analisi in blocco

come puoi vedere da questo elenco, le informazioni mirano ad essere esaustive e ci permettono di scoprire veramente tutto su qualsiasi sito. Sapere infatti la provenienza del traffico ci permetterà di scoprire dove il nostro competitor è forte e allo stesso tempo dove è debole. Ad esempio potrebbe ricevere molte visite da Google ma pochissime dai social, pertanto potremmo sfruttare questa carenza a nostro vantaggio.

Le possibilità sono illimitate e Semrush ci dà l’occasione di coglierle tutte!

Ricerca organica

Ricerca organica
Il tool della ricerca organica ci permette di avere informazioni riguardo un sito web per quanto riguarda il traffico organico, quindi quello gratuito. Nello specifico possiamo avere informazioni riguardo:
  • Posizioni
  • Cambiamenti di posizioni
  • Competitor
  • Pagine
  • Sottodomini

Ci indicherà quindi quali pagine stanno avendo traffico e in che quantità, questo ci permetterà di avere delle informazioni a disposizione per capire esattamente quali sono le pagine più performanti di un sito web. Allo stesso tempo potremo scoprire quali invece stanno generando poco traffico, capire perché e sfruttare tale vulnerabilità a nostro vantaggio!

Gap di keyword

Gap di Keyword

Inserendo i domini dei siti web dei nostri competitors che ci interessano osservare, possiamo vedere la sovrapposizione delle loro keyword. Nello specifico possiamo scoprire se stanno lavorando sulle stesse parole chiave oppure no. Infatti il grafico è molto comodo in quanto ci indica esattamente che cosa sta accadendo tra le keyword dei nostri competitors.

Inoltre ci dà indicazioni su quali parole chiave potremmo andare a colpire per posizionarci. La quantità massima dei competitors che puoi inserire è 5, ma ti consiglio di inserire anche il tuo dominio così da capire quanto siete simili tra voi. Se avete gran parte dei cerchi sovrapposti significa che state lavorando sugli stessi argomenti. Se i cerchi invece sono distanziati tra loro significa che state colpendo degli argomenti separati. Quindi è il caso di capire quale strategia vuoi attuare per batterli.

Gap di backlink

Gap di backlink

Questo strumento chiamato gap di backlink ci indica da quali siti web i domini che abbiamo indicato ricevono più backlink. Ci permette di osservare quindi quali sono i siti che linkano più spesso i nostri competitors e capire se possiamo riuscire a strappargli un link anche noi. Oppure possiamo completamente rivoluzionare la strategia e decidere di focalizzarci sul ricevere backlink da altri siti. Questo dipende da innumerovoli fattori e circostanze, sta a te decidere!

2. Ricerca keyword

La ricerca keyword dal mio punto di vista non è fondamentale; di più. Infatti è una suite di strumenti assolutamente indispensabili per chi decide di fare SEO in maniera seria e redditizia. Non puoi in alcun modo sperare di posizionare il tuo sito web per parole chiavi a casaccio. Magari era possibile 20 anni fa, ma adesso la competizione è estremamente elevata e se non si lavora in maniera pulita ed intelligente i nostri sforzi saranno vani.

Per questo motivo Semrush ci offre questa serie di strumenti: vuole aiutarci a posizionare il nostro blog o sito web! Ed io sono qui per illustrarteli tutti, uno per uno, quindi proseguiamo il nostro articolo su Semrush cos’è.

Panoramica keyword

Panoramica keyword

Lo strumento di panoramica keyword di Semrush ci permette appunto di avere una panoramica riguardo la keyword su cui stiamo ricercando informazioni. In questo caso io ho scritto:”come fare la pizza” e dal database italiano mi vengono proposti questi dati:

  1. La difficoltà della keyword in una scala da 1 a 100 viene considerata di difficoltà 45 (possibile)
  2. il volume di ricerca è di 4,4k al mese solo in Italia
  3. in totale Google ha 123 milioni di risultati per questa parola chiave
  4. il trend non è costante, a volte ha dei picchi e a volte no

Inoltre sotto vengono proposte delle variazioni di parole chiave correlate, utile per targhettizare una variante dello stesso argomento. Infatti vicino alla parola chiave ci viene proposta anche il grado di difficoltà, ecc.

Keyword magic tool

Keyword magic tool

Il keyword magic tool ci propone tutta una serie di varianti della nostra keyword. Infatti cercando una determinata parola chiave, generalmente ne vengono correlate anche altre, che appunto sono affini alla ricerca effettuata dall’utente. Queste correlazioni ci vengono proposte su Semrush e ci viene indicato anche il volume di ricerca, con la relativa difficoltà di posizionamento.

Questo strumento è molto utile per farci venire nuove idee in quanto può capitare che per dire un determinato argomento abbiamo in mente solamente quelle prole, mentre in realtà esistono molte parole diverse per poter dire la stessa cosa, quindi perchè non sfruttare quelle più semplici?

3. Creazione link

Ho già realizzato un articolo che parla ampiamente dei backlink: ti consiglio di dargli un’occhiata per un approfondimento in quanto non starò a ripetermi. Ti basta sapere che i backlink non sono altro che dei link che si ricevono sul proprio sito web da parte di altri siti web. Ad esempio se tu hai un sito web e ti piace questo articolo, potresti linkarlo all’interno di un tuo articolo e cos’ io riceverò un backlink: ossia un link da un altro sito web.

La suite degli strumenti dell’analisi dei backlink ci permette appunto di sapere tutto riguardo i backlink dei nostri competitor: quanti ne hanno, chi li sta linkando e quanta autorità si stanno prendendo grazie a questi link. Quindi intendo mostrarti e spiegarti questa suite di strumenti con molta accuratezza, in quanto è una parte fondamentale per il posizionamento SEO su Google.

Analisi backlink

Analisi backlink

In questo caso, quello che ho fatto come in tutti gli altri paragrafi è stato quello di spiare Amazon. Semrush quindi mi restituisce una serie di dati molto interessanti, come ad esempio:

  • Ha un’autorità di dominio di 95 (mostruoso)
  • Ha 3,3 milioni di domini che lo hanno linkato almeno una volta
  • Ha 20,2 miliardi di link fatti da altri siti che rimandano ad Amazon
  • Ha 3,3 miliardi di visitatori mensili
  • Ha 182 milioni di keyword posizionate.

Inoltre grazie ai grafici possiamo acquisire informazioni supplementari osservando la sua crescita nel tempo.

Semrush: funzionalità aggiuntive

Semrush ha inoltre altre funzionalità aggiuntive, come quella di collegare i social network, di assistere alla scrittura dei contenuti, ecc.

Io in questo articolo ho deciso di illustrarti quelle che secondo me sono le più importanti, quelle che veramente fanno la differenza. Ho a cuore il tempo che il lettore dedica al mio articolo, quindi non ne voglio far perdere affatto.

Semrush: costi

Semrush come tutte le piattaforme di successo che si rispettino, ha dei costi. Questi costi possono non essere indifferenti, specialmente per chi è alle prime armi e decide di aiutarsi grazie a questo programma.

Ora voglio illustrarti esattamente quali sono i costi di Semrush:

Semrush costi

Come puoi ben vedere dall’immagine, non è un programma per tutti; non costa poco. Ovviamente il servizio è di una qualità unica, quindi ci sta che costi così tanto. Ti consiglio di provarlo per 7 giorni GRATIS. Ti fai le tue ricerche, poi male che vada disdici l’abbonamento se non fa per te.

Semrush: opinioni

Dal mio punto di vista, Semrush è l’unico strumento di marketing che veramente non può mancare nel tuo arsenale, sia che lavori da solo che se hai un’agenia. Questo è veramente un tool fantastico, stratosferico, senza il quale è impossibile pensare di fare SEO e posizionarsi. Una valida alternativa tutta italiana potrebbe essere Seozoom, ma di questo ne parleremo in un altro articolo.

Dal mio modesto punto di vista, questo strumento va comprato. In un modo o nell’altro va comprato. Si lo so è vero, costa molto ma allo stesso tempo ti può dare tanto in termini di traffico e visibilità.

Semrush: conclusioni

Ora che sai esattamente Semrush cos’è non ti resta che buttarti alla scoperta di questo fantastico strumento! Infatti in quest’articolo abbiamo visto insieme tutte le sue funzionalità, ti ho spiegato per filo e per segno come utilizzarlo, quindi lasciami un commento e condividi questo post se hai apprezzato lo sforzo!

Ricordati di dare un’occhiata ai miei servizi oppure scarica una delle mie guide, posso aiutarti con il tuo business online!

Lorenzo Mariani
Lorenzo Marianihttps://lorenzomariani.site
Sono Lorenzo Mariani, laureato in Psicologia. Dal 2018 mi occupo di online marketing e di investimenti. Grazie alla mia esperienza fornisco indicazioni e consigli utili a risolvere i problemi più comuni legati a queste attività. Ho a cuore il tempo che i miei lettori dedicano a leggere i miei articoli, pertanto dedico sempre il massimo sforzo e professionalità.

Hai bisogno di aiuto?

Guarda i miei servizi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui