Sentirsi vuoti: significato a livello psicologico e soluzione

Sentirsi vuoti è una sensazione che nella vita, prima o poi, capita a tutti. Questa condizione può presentarsi in maniera normale a seguito di un lutto, oppure di una separazione in famiglia. In questi casi è del tutto normale sentirsi vuoti, spaesati e confusi. Altre volte invece sopraggiunge senza un motivo ben preciso, oserei dire quasi a caso. Diciamo che in questa condizione il sentirsi vuoti ed apatici è all’ordine del giorno. Non si provano più le emozioni che ti dà bere un caffè la mattina presto come passare del tempo con il proprio migliore amico. Sembra che nulla ci faccia provare delle emozioni, sembriamo spenti, sembriamo vuoti. La cosa peggiore è che questa condizione, se non affrontata potrebbe cronicizzarsi e diventare molto dura da risolvere.

Quindi manteniamo la calma perché in questo articolo ti farò una panoramica completa di questa patologia e come devi fare per curarla: iniziamo!

Sentirsi vuoti a seguito di mancata cura della salute fisica

Sentirsi vuoti a seguito di mancata cura della salute fisica

A volte possiamo sentirci vuoti quando non prestiamo abbastanza attenzioni alla cura del nostro corpo. Questo significa che potremmo fare una vita sregolata e di conseguenza, sembra tutto perdere di significato. Nello specifico potresti ritrovarti in una o più di queste situazioni.

1. Mancanza di sonno

La mancanza di sonno, o meglio, il sonno, influisce sul nostro stato psicofisico. Questo significa che se ce ne priviamo rischiamo di incombere in serie complicazioni. Allo stesso tempo dormire troppo ha l’effetto completamente opposto, cioè di rimbambimento generale. Nel caso della privazione invece ci sentiamo spossati e stanchi. Ovviamente anche le emozioni che proviamo ne risentono, in quanto se siamo stanchi non potremo in alcun modo sentirci felici per un motivo o per un altro. Se invece siamo rimbambiti perché abbiamo dormito troppo idem, stessa cosa, non saremo in grado di percepire correttamente gli eventi e di far suscitare la giusta emozione. Tutto questo ovviamente, con il rischio di sentirsi vuoti.

2. Esaurimento mentale

A seguito di una prolungata esposizione ad eventi stressanti o comunque sia negativi, la persona può incombere in uno stato d’esaurimento dove semplicemente non ce la fa più a resistere. Cade in una sorta di stato apatico dove semplicemente non sente niente. Si sente perfettamente vuoto e privo di emozioni. Questo avviene in quanto ha finito l’energia mentale per poter continuare a svolgere la sua vita. Ecco qui che sopraggiunge lo stato del sentirsi vuoti.

3. Abuso di alcol o sostanze

L’abuso di alcol o sostante può alterare la percezione degli eventi e di conseguenza delle emozioni. Se siamo alcolizzati o tossicodipendenti, ci sentiremo realizzati e soddisfatti solamente quando siamo sotto l’effetto di alcol o droghe. Quando invece siamo “normali” ci sentiremo spaesati e vuoti.

Sentirsi vuoti a seguito di un problema psichico

Sentirsi vuoti a seguito di un problema psichico

Ora che abbiamo visto quali sono le cause fisiche che possono comportare alla condizione di sentirsi vuoti, è importante ora dare spazio anche alla condizione in cui ci sentiamo vuoti a causa di alcuni problemi psichici. Questi problemi psichici possono essere di diversa natura e differenti tra loro, ma tutti hanno una cosa in comune: ci portano a sentirci vuoti. Eccoti qui elencati i principali motivi:

1. La noia

La noia può portare a sentirsi vuoti in quanto non sappiamo cosa fare e ci sentiamo spaesati. Questo significa che nel momento in cui non abbiamo niente da fare, è un po’ come se fossimo senza obiettivo. Ovviamente la mancanza di un obiettivo nella giornata, o meglio nella vita, può portare ad uno stato di frustrazione e quindi a catena, di un senso di vuoto interiore profondo.

Per risolvere questo tipo di situazione, quello che dobbiamo fare è trovare delle attività che ci tengano impegnati nel corso della giornata e che possibilmente ci facciano sentire appagati quando le facciamo.

2. La separazione

Quando parliamo di separazione intendiamo sia una separazione a livello familiare che personale. Infatti ciò che conta è la separazione in sé non molto come è avvenuta o chi riguarda. Infatti nel momento in cui subiamo una separazione in maniera diretta o indiretta, tendiamo a soffrire. Questo perché viene a mancare un punto di riferimento che prima ci illuminava la via. Potrebbero essere i nostri genitori, gli zii oppure la ragazza… qualcosa si è rotto e non tornerà più. Quindi specialmente nei primi momenti, è normale sentirsi vuoti, qualcosa che per noi era importante è appena scomparso!

L’importante è contestualizzare e razionalizzare l’accaduto, essere consapevoli che prima o poi passa e che possiamo sopravvivere anche a seguito di questa rottura. Nei primi periodi il dolore sarà abbastanza vivo, poi lentamente se ne andrà da solo.

3. Il lutto

Il lutto riguarda la morte improvvisa di un componente della nostra famiglia. Il lutto è una delle emozioni più arcaiche ed antiche in quanto è presente sin da sempre. Inoltre quello che succede all’interno della psiche della persona che lo subisce è che viene a mancare un punto di riferimento. Pensiamo alla scomparsa di un nonno o di un genitore, persone che prima stavano sempre con noi ora non ci sono più. Non è semplice superare questi momenti. In questi casi infatti è più che normale sentirsi vuoti, anzi sarebbe strano se così non fosse!

La cosa importante è circondarsi di persone positive che ci aiutino ad elaborare il lutto e sapere che torneremo più forti di prima.

4. La depressione

La depressione è uno stato emotivo e psichico molto comune, specialmente tra i più giovani. La depressione consiste in uno stato emotivo caratterizzato da completa apatia nei confronti degli stimoli interni ed esterni. Semplicemente non si prova e non si percepisce più niente. La vita sembra che abbia perso colore e le giornate che passavamo a ridere e scherzare sembrano ormai ricordi sbiaditi dal tempo. Per curare la depressione un buon metodo è quello di uscire di casa ed esporsi ai raggi solari in quanto producono la serotonina, un ormone molto importante per il nostro benessere psichico.

Un altro metodo molto interessante consiste nel portare il problema nelle mani di un esperto in terapia, cercando di capire quale sia il reale problema che sussiste alla base della malattia. In ultima istanza esistono anche delle medicine, ma se riesci a risolvere la situazione senza sarebbe meglio.

Come affrontare la sensazione di vuoto

Come affrontare la sensazione di vuoto

Ora voglio darti una guida step by step che ti permetterà di uscire definitivamente da questa condizione: iniziamo!

1.Accetta la situazione

Il primo passo è l’accettazione. L’accettazione però non deve essere remissiva, bensì propositiva. Questo significa che dovrai prendere consapevolezza del tuo stato emotivo attuale, per poi cambiarlo con gli strumenti che ti andrò a dare nei prossimi punti.

2. Fai piccoli passi

Devi assolutamente tornare a vivere. Quindi quello che devi fare è iniziare a costruire una routine quotidiana che sia produttiva. La routine deve comprendere cose positive, cose che ti fanno stare bene. Dovranno infatti essere presenti tutte quelle azioni che ti fanno provare felicità, felicità di vivere. Potrebbe essere quella di fare shopping, oppure di portare a spasso il cane. Non importa quello che farai, ma conta solamente l’emozione che ti farà provare.

3. Dai un senso alla tua vita

Solitamente può capitare di sentirsi vuoti quando non sappiamo cosa fare. Perché non sappiamo cosa fare? Semplice, non abbiamo obiettivi. Quindi devi iniziare a chiederti cosa vuoi realmente dalla vita e tutti i giorni, step by step iniziare a fare piccoli passi verso il loro raggiungimento. Avere uno scopo nella vita ti permetterà di provare delle emozioni che ti guideranno verso il suo raggiungimento.

4. Parlane con un amico

Non intendo parlarne così ai 4 venti. Piuttosto scegli con cura un amico oppure un’amica con cui puoi confidarti ed inizia a parlare del tuo problema. Se veramente ti vuole bene ti aiuterà a superare questa fase che è solamente passeggera ed insieme potrete tornare a sorridere.

5. Vai in terapia

L’ultima spiaggia è quella della terapia. La terapia psicologica è fondamentale per indagare il vissuto di una persona e capire per quale motivo accadono determinate cose nel corso della sua vita. Inoltre è altresì importante confidarsi con un esperto in modo tale che egli ci possa dare tutte le strategie di cui abbiamo bisogno per smettere di sentirsi vuoti ed iniziare a vivere veramente!

Sentirsi vuoti: altre definizioni

Quando si dice ” sentirsi vuoti ” si possono inoltre intendere altre emozioni secondarie. A tal proposito voglio farti un elenco, magari ti ritrovi all’interno di una di queste:

  • Mancata consapevolezza: quando dici “ho la sensazione che mi manchi qualcosa” e pertanto dopo ti senti vuoto
  • Disillusione: ad esempio “qual è il senso di combattere?”, ” perché lo sto facendo?”
  • Diversità: potresti sentirti diverso in qualcosa e sentirti vuoto per questo
  • Tristezza: semplicemente sei giù di morale e ti senti vuoto
  • Trascuratezza: quando dici ” non sono importante per nessuno” oppure ” a nessuno importa di me”
  • Vergogna: “provo vergogna per quello che sono, a livello sociale nessuno potrebbe accettarmi”
  • Fallimento: il senso di vuoto può sopraggiungere a seguito di un fallimento, di una sconfitta.

Conclusioni sul sentirsi vuoti

In questo articolo abbiamo visto che cosa significa sentirsi vuoti e come uscire da questa situazione. Ti lascio inoltre allegati alcuni articoli correlati, nel caso tu volessi approfondire:

Ricordati di dare un’occhiata ai miei servizi oppure scarica una delle mie guide, posso aiutarti con il tuo business online!

Ps: ricordati di dare un’occhiata ai miei strumenti:

Lorenzo Mariani
Lorenzo Marianihttp://lorenzomariani.site

Sono Lorenzo Mariani, laureato in Psicologia. Dal 2018 mi occupo di online marketing e di investimenti. Grazie alla mia esperienza fornisco indicazioni e consigli utili a risolvere i problemi più comuni legati a queste attività. Ho a cuore il tempo che i miei lettori dedicano a leggere i miei articoli, pertanto dedico sempre il massimo sforzo e professionalità.

Hai bisogno di aiuto?

Guarda i miei servizi

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui